Tecnologia FirePro

Progettiamo e realizziamo sistemi antincendio modulari, flessibili ed efficaci, utilizzando un agente estinguente innovativo integrato nella nostra tecnologia.
arrow

Il composto FPC

I sistemi FirePro utilizzano il composto solido FPC di ultima generazione, da noi brevettato, che rappresenta il culmine di svariati anni di ricerca e sviluppo. Quando viene attivato, il composto solido FPC si trasforma in un aerosol condensato estinguente che si espande rapidamente ed è estremamente efficace.
L’aerosol si propaga e si distribuisce uniformemente nell’ambiente protetto utilizzando la velocità sviluppata nel processo di trasformazione. A differenza degli agenti gassosi, l’effetto di saturazione totale (Total Flooding) si ottiene senza aumentare la pressione nell’area/volume protetto. L’estinzione dell’incendio si ottiene grazie all’interruzione delle reazioni chimiche a catena che si verificano nella fiamma e non con l’esaurimento dell’ossigeno e/o il raffreddamento, come suggerito dal tradizionale triangolo del fuoco.

La tecnologia FirePro estingue l’incendio inibendo le reazioni chimiche a catena nella fiamma a livello molecolare, senza esaurire l’ossigeno!

Il vantaggio di FirePro

Gli agenti estinguenti convenzionali estinguono l’incendio con uno o con la combinazione dei tre metodi seguenti:

Raffreddamento: assorbendo il calore dal fuoco e abbassandone la temperatura.

Deprivazione: riducendo o interrompendo l’alimentazione del combustibile.

Soffocamento: rimuovendo l’ossigeno o portandolo al di sotto di un determinato. 

Processo di trasformazione
Processo di trasformazione

Processo di trasformazione

In un tipico incendio, si verifica un’intensa reattività tra atomi e frammenti di radicali liberi instabili, in presenza di ossigeno. Questa interazione continua fino a quando il combustibile che brucia non si esaurisce. FirePro spegne il fuoco prevalentemente tramite inibizione a livello molecolare delle reazioni chimiche a catena presenti nella combustione.

Quando l’unità FirePro viene attivata, il composto FPC all’interno viene trasformato in un aerosol condensato a rapida espansione composto principalmente da sali di potassio K2CO3, H2O (vapore), N2 e CO2.

Le proprietà gassose e tridimensionali dell’aerosol condensato ne facilitano la distribuzione in maniera rapida e uniforme nel volume protetto e il flusso nelle correnti di convezione naturale della combustione.


Le particelle solide dei sali di potassio, delle dimensioni di pochi micron, sono sospese in un gas inerte che presenta un rapporto tra superficie e massa di reazione estremamente elevato, cosa che aumenta l’efficienza, richiedendo minori quantità di agente estinguente.

Quando l’aerosol condensato raggiunge la fiamma e reagisce con essa, i radicali di potassio (K*) si formano principalmente dalla dissociazione di K2 CO3. I radicali K* si legano ad altri radicali liberi della fiamma (idrossili - OH-) formando prodotti stabili come il KOH. Questa azione spegne l’incendio senza esaurire il contenuto di ossigeno nell’ambiente. Il KOH reagisce ulteriormente in presenza di CO2 e forma il K2 CO3.

Le particelle solide di carbonato di potassio (K2 CO3) hanno un diametro inferiore a cinque micron e rimangono in sospensione nel locale/ambiente protetto per almeno 30 minuti, impedendo un’ulteriore riaccensione dell’incendio.

Il composto solido FPC

Il composto solido FPC, sviluppato dopo molti anni di ricerca e sviluppo, utilizza sali di potassio naturali ed ecosostenibili, senza l’impiego di materiali pirotecnici. La nostra dedizione alla sostenibilità è attestata dal numero e dalla qualità delle attestazioni, delle approvazioni e dei certificati UE e internazionali conseguiti.

La tecnologia antincendio FirePro ad aerosol condensato è adatta alle classi di incendio A, B, C e F (secondo la classificazione EN2) e A, B e C (secondo la classificazione NFPA10)

Denominazione EN
Denominazione NFPA

Per saperne di più